salta al contenuto

Elenco Pagamenti Telematici

Selezionando un periodo di riferimento o un distretto giudiziario o una causale (possibile ricerca testuale parziale), viene proposto l’elenco dei pagamenti effettuati, attraverso questo portale, dal soggetto autenticato, sia qualità di pagatore che in quella di versante.

Ad ogni richiesta di pagamento è associato un identificativo univoco (codice alfanumerico di 35 cifre) che permette di individuare in maniera certa e non ambigua il pagamento.

Per ogni richiesta di pagamento viene riportata la disponibilità della corrispondente Ricevuta Telematica.

La Ricevuta, che è un file in formato .XML firmato dal prestatore dei servizi di pagamento, può essere scaricata e salvata per utilizzi nell’ambito di un servizio telematico oppure visualizzata in formato .PDF e salvata o stampata per utilizzo cartaceo presso uffici giudiziari su cui non sono attivi servizi telematici.
 

La Ricevuta Telematica viene restituita anche se il pagamento non è andato completamente a buon fine, in questo caso si può trattare di una ricevuta:

  • con esito negativo :nessun versamento eseguito. Il valore della colonna 'Ricevuta' in questo caso sarà valorizzato ad 'errore'.
  • con esito parziale : nel caso in cui siano stati inseriti più pagamenti in una stessa richiesta e sia stato possibile eseguirne solo alcuni. Il valore della colonna 'Ricevuta' in questo caso sarà valorizzato a 'disponibile' ma occorre che l'utilizzatore faccia una verifica sull'effettivo importo versato.


Nella maschera “Elenco Pagamenti”, il colore “arancione” segnala che il pagamento potrebbe non essere andato a buon fine.

Cliccando sul pulsante “Verifica”, presente in corrispondenza della segnalazione, viene visualizzato il messaggio “Non è stato possibile inoltrare la richiesta al sistema pagamenti. La si vuole reinoltrare o eliminare?”
La scelta “Reinoltrare” spedisce nuovamente il pagamento con gli stessi dati. Il pagamento segue l’iter già in uso.

Non utilizzare la funzione “Reinoltrare” se sono trascorsi più di 80 giorni dalla data della prima richiesta.

La scelta “Eliminare” cancellerà la richiesta dall’elenco.